Come essere liberi emotivamente

Una delle sfide più grandi nella vita moderna è fare i conti con le emozioni negative che continuano a presentarsi. In questo articolo, voglio spiegarvi perché non deve essere così e come potete eliminare per sempre le emozioni negative.

Contrariamente a quanto si crede, le emozioni negative non devono necessariamente essere sempre presenti. In altre parole, non sono sensazioni che dobbiamo sperimentare costantemente nella nostra vita. Come espresso inizialmente da Jung, tutte le emozioni negative sono limitate e possono essere eliminate dalla nostra vita in modo permanente e non essere più sperimentate. Questo significa che è possibile evitare la reazione emotiva agli eventi, anche quelli considerati più stressanti. Ad esempio, è possibile non provare più rabbia, o paura o stress.

Ma com’è possibile? Immaginate le emozioni negative come delle cisterne piene d’acqua. Nel corso del tempo queste cisterne vengono riempite dall’emozione corrispondente. Ad esempio, la cisterna della paura si riempie quanto più viviamo esperienze in grado di generarla. Il punto focale in questo senso è che la cisterna si riempie non a causa dell’evento, ma a causa della nostra resistenza all’emozione che ne scaturisce. In altre parole, quando un evento spaventoso si verifica, e suscita in noi un’emozione di paura, quanto più cerchiamo di non vivere quell’emozione, di scappare e resistere, tanto più riempiamo la cisterna.

Poiché la ragion d’essere delle emozioni è quella di attirare la nostra attenzione verso qualcosa che non va, quanto più riempiamo la cisterna (resistendo e non ascoltando), tanto più forte sarà l’emozione. Quindi, se ho accumulato tanta paura, ogni evento anche minimo susciterà una paura tremenda. Il nostro corpo sta dicendo: “ascoltami” e quanto più lo ignoriamo, più forte urlerà.

Fatte queste premesse, è intuitivo comprendere che per svuotare la cisterna il semplice metodo è quello di ascoltare le nostre emozioni e smettere di resistere. In concreto, qualsiasi emozione può essere ascoltata nel corpo (le emozioni sono sensazioni fisiche come una stretta allo stomaco o un peso sul petto) e lasciata andare. Ovviamente, quanto più tempo avremo speso a resistere, tanto più a lungo dovremmo ascoltare e lasciare andare, ma con il tempo e la costanza qualsiasi emozione può essere lasciata andare ed eliminata per sempre. Questo non significa che non proveremo mai più rabbia, tristezza o ansia, ma significa che ogni volta che si presenteranno lo faranno con energia e durata sempre minore. Finché, a livelli di consapevolezza più elevati, non saremo più in grado di provare quella emozione negativa in modo duraturo. In altre parole, saremo liberi emotivamente.

Per saperne di più ed iniziare un percorso di libertà emotiva con me compila il form in Homepage.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...